Connect with us

la settimana tv

Napoli brucia ancora: l’incendio ai Camaldoli non è stato ancora spento

Published

on

incendio ai camaldoli

Napoli brucia ancora: il vasto incendio, di probabile natura dolosa, che si è sviluppato ieri sulla collina dei Camaldoli ancora non è stato del tutto domato, anche perché, nel corso della notte, non è stato possibile impiegare mezzi aerei.

Perché l’incendio ai Camaldoli non è stato ancora spento?

La presenza di cavi di alta tensione in quella zona ha impedito agli elicotteri di lavorare liberamente, ma ciò che ha complicato le operazioni di spegnimento da parte dei Vigili del Fuoco è stato il fatto che il fronte dell’incendio sia cambiato più volte.

Il deputato Francesco Emilio Borrelli ha annunciato un’interrogazione parlamentare riguardo i tempi di intervento dei mezzi aerei – oggetto della discussione sarà la scarsa disponibilità sul territorio di mezzi aerei come canadair o elicotteri speciali per lo spegnimento di incendi boschivi.

Manfredi: danni ambientali significativi

Stanotte” ha dichiarato il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi “sono stato sul posto insieme ai Vigili del Fuoco perché mi volevo rendere conto di persona della situazione.” “È stato” ha aggiunto “un incendio molto violento che ha cambiato fronte varie volte, ma per fortuna c’è stato grande impegno da parte di tutti per fronteggiarlo.” Manfredi ha inoltre riferito che, in un primo momento, a causa dell’assenza di canadair, sono stati impiegati degli elicotteri.

I danni ambientali, prosegue il primo cittadino partenopeo, sono stati significativi. Sulla probabile natura dolosa dell’incendio, Manfredi ha dichiarato che “deve far riflettere sulla necessità di contrastare questi piromani che non solo creano grandi danni al patrimonio boschivo ma che mettono in pericolo la vita delle persone”.

___

Continua a seguirci su Facebook, su Instagram, Twitter e Waveful! Ricevi tutte le notizie sul tuo cellulare iscrivendoti al canale Telegram.

Scopri gli ultimi aggiornamenti cliccando qui.

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore responsabile: Maurizio Cerbone Registrazione al Tribunale di Napoli n.80 del 2009 Editore: Komunitas S.r.l.s. - P.IVA 08189981213 ROC N° 26156 del 25 gennaio 2016