Connect with us

Cultura

Premio Strega: vince Emanuele Trevi

Published

on

premio strega

Emanuele Trevi vince il Premio Strega. Al secondo posto Donatella di Pietrantonio.

Non siamo nati per diventare saggi, ma per resistere, scampare, rubare un po’ di piacere a un mondo che non è stato fatto per noi”

Emanuele Trevi, “Due Vite”

“Due Vite”

Emanuele Trevi vince il prestigioso Premio Strega con il suo “Due Vite”, romanzo edito da Neri Pozza in cui racconta la vita di Rocco Carbone e di Pia Pera, scrittori legati tra loro da una profondissima amicizia e purtroppo entrambi scomparsi.

Nel suo romanzo, che ha vinto questa  edizione del premio con 187 voti, l’autore tratteggia l’amicizia tra i due attraverso la descrizione delle loro differenze, sia come autori che come persone.

Le scelte degli “Amici della Domenica”

Un romanzo certamente insolito nella struttura ma che per la sua natura di narrativa in un certo senso e modo intimista rientra perfettamente nello standard dei romanzi che hanno vinto nel corso della storia il Premio Strega. Non è stata certo una sorpresa, dunque, la scelta degli “amici della domenica”, ma non per questo si tratta una lettura meno gradevole.

Al secondo posto con 135 voti si piazza invece Donatella Di Pietrantonio con “Borgo Sud”, edito da Einaudi, e, al terzo posto, “Il Pane Perduto” di Edith Bruck, edito da La Nave di Teseo, con 123 voti. Il quarto posto è stato conquistato invece da “L’acqua del lago non è mai dolce” di Giulia Caminito con 78 voti, e, infine, al quinto posto troviamo Andrea Bajani con il suo romanzo “Il libro delle case”, 66 voti.

 

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *