Connect with us

Musica

Riassunto dell’Eurovision 2022 tra musica, kitsch e politica.

Published

on

Riassunto dell’Eurovision 2022 tra musica, kitsch e politica.

Sentiamo tanto parlare di Eurovision: partiamo facendo un po’ di chiarezza.

Cos’è l’Eurovision?

In tutto il mondo è conosciuto con il nome inglese di Eurovision Song Contest, in Italia è stato per molto tempo noto come Eurofestival.

In ogni caso, si tratta del più grande concorso europeo di canzoni, nato nel 1956 per iniziativa dell’EBU, l’ente che riunisce le tv pubbliche europee (quindi anche la Rai) per promuovere l’utilizzo e la diffusione del mezzo televisivo.

Non solo, è nato anche come veicolo per promuovere l’unità fra popoli e nazioni al di là delle barriere linguistiche, culturali e religiose. L’ispirazione era dichiaratamente presa dal Festival di Sanremo, nato appena cinque anni prima, ma negli anni l’Eurovision Song Contest si è enormemente evoluto, differenziandosi moltissimo dal Festival della canzone italiana.

Chi partecipa?

Possono partecipare tutti i paesi le cui tv pubbliche sono associate all’European Broadcasting Union (EBU). Quindi formalmente, la partecipazione è estesa a tutta Europa, ma anche ad alcuni paesi del bacino del mediterraneo come Israele, Turchia e Marocco o della zona asiatica della ex URSS, come Georgia e Azerbaigian.

Perché allora c’è anche l’Australia?

L’interesse da parte dell’Australia verso questo evento è da sempre molto alto, trasmesso sin dal 1983. Per questo motivo nel 2015 è stata ufficialmente invitata in quella edizione dell’Eurovision come ospite d’onore per il sessantesimo anniversario della kermesse. Da quel momento ogni anno è stata invitata a partecipare alla gara, insieme a tutti gli altri paesi.

Ma come funziona l’Eurovision?

I cantanti vengono votati da due giurie, una popolare (tramite il televoto) ed una composta da esperti, ciascuna con il peso del 50%. Ciascun paese ha un proprio televoto ed una propria giuria e nessuna delle due può votare il cantante che rappresenta il proprio paese.

Eurovision 2022.

Dopo questa piccola introduzione, per capirci meglio qualcosa, parliamo dell’Eurovision 2022, che si svolge proprio in Italia. E’ regola infatti che l’edizione successiva si svolga nella nazione dei vincitori. Come molti ricorderanno, ancora reduci della loro vittoria a Sanremo, lo scorso anno sono stati i Maneskin con la loro “Zitti e buoni” a trionfare al festival Europeo. Per questo L’Eurovision si sta tenendo in Italia, in particolare a Torino. A condurlo tre presentatori di spessore: Laura Pausini, Mika ed Alessandro Cattelan.

Il festival si presenta, come sempre, molto politico: cominciato infatti con l’esclusione della Russia dal contest.

La prima serata della semifinale dell’ Eurovision 2022 è iniziata con un “Sekret” quando l’albanese Ronela Hajati ha twerkato in nome dell’amore. Si è concluso con l’armeno Rosa Linn ,che canta in una casa di carta, a simboleggiare i pensieri e le preoccupazioni interiori che la tengono sveglia la notte.

Nel frattempo, abbiamo visto uomini lettoni adulti che cantavano di mangiare insalata, austriaci esibirsi all’interno di un’aureola di dimensioni industriali e una coppia di lupi gialli dallo spazio (attraverso la Norvegia) che ci diceva di dare da mangiare alla nonna una banana.

Diciassette cantavano, ma quando i risultati sono stati conteggiati solo dieci sono riusciti a raggiungere il gran finale di sabato sera.

Conosciamo già le prime 15 canzoni qualificate per la Grand Final di sabato 14 maggio. Stasera, invece, si terrà la seconda Semifinale che ritroverà le ultime 10 qualificazioni.

18 partecipanti gareggeranno ma solo 10 di questi si qualificheranno per la Grand Final di sabato.

Dopo le 18 canzoni della seconda semifinale, verrà mostrata un’anteprima di 1 minuto di tre dei cinque paesi prequalificati: Germania, Spagna e Regno Unito (proprio come quando durante la prima serata sono stati mostrati quelli di Francia ed Italia).

_____

Continua a seguirci su Facebook, su InstagramTwitter e Waveful! Ricevi tutte le notizie sul tuo cellulare iscrivendoti al canale Telegram.

Scopri gli ultimi aggiornamenti cliccando qui.

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Direttore responsabile: Maurizio Cerbone Registrazione al Tribunale di Napoli n.80 del 2009 Editore: Komunitas S.r.l.s. - P.IVA 08189981213 ROC N° 26156 del 25 gennaio 2016