Connect with us

Cronaca

Discriminazione razziale in Friuli: azienda rifiuta di offrire uno stage a due ragazzi perché di colore.

Published

on

E’ successo in un istituto superiore di Sacile, in Friuli Venezia Giulia: un’azienda ha respinto la richiesta di partecipazione di due adolescenti ad uno stage per l’alternanza scuola-lavoro perché di colore.

A denunciare l’accaduto, martedì 28 giugno, è stata la loro insegnate che rimasta sgomenta di fronte al “noi non li vogliamo” usato dall’azienda come motivazione dell’esclusione dei due giovani dal loro progetto di formazione professionale,ha deciso di recarsi presso l’associazione immigrati di Pordenone in cerca di aiuto.

Stando a quanto affermato dalla professoressa, questa non era l’unica azienda ad aver rifiutato l’accoglienza dei due ragazzi presso i propri laboratori per via del colore della loro pelle.

Il dirigente dell’associazione immigrati pordenonese Adolph Hackah non ha esitato a prestare subito soccorso alla docente e ai suoi due allievi vittime di questa storia a sfondo razzista, e agendo tempestivamente ha trovato un’altra ditta disposta invece ad accoglierli per lo svolgimento del tirocinio.

E’ questa una vicenda di discriminazione razziale conclusasi positivamente ,ma che ha reso evidente come in Italia gli stranieri abbiano ancora tanta difficoltà ad integrarsi a causa dei pregiudizi di natura razziale che continuano ad essere profondamente radicati nella mente di molti italiani.

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Direttore responsabile: Maurizio Cerbone Registrazione al Tribunale di Napoli n.80 del 2009 Editore: Komunitas S.r.l.s. - P.IVA 08189981213 ROC N° 26156 del 25 gennaio 2016