Connect with us

Mondo

Il Giappone sceglie la settimana lavorativa di 4 giorni

Published

on

In Giappone si lavorerà solo 4 giorni a settimana. È quanto stabilito da moltissime aziende giapponesi che hanno deciso di ridurre la settimana lavorativa dei dipendenti affinché abbiano il giusto equilibrio tra la loro vita privata e la loro vita professionale.

Secondo quanto sottolineato dagli esperti, gli elementi che hanno dato la giusta spinta verso questa direzione sono l’acquisizione di nuove competenze, maggiore stabilità nella propria vita privata e flessibilità lavorativa tale da non spingere i dipendenti ad andare via.

Tra le aziende che hanno aderito in questa direzione c’è la Panasonic Holdings Corporation, che ha annunciato che la settimana lavorativa di quattro giorni verrà messa a disposizione di alcuni dipendenti entro la fine dell’anno fiscale appena iniziato.

Hitachi Ltd., Mizuho Financial Group Inc. e Fast Retailing Co. sono le altere aziende che hanno aderito.

Hiromi Murata, ricercatore senior del Recruit Works Institute, ha dichiarato: “Le aziende vedono la settimana lavorativa di quattro giorni come una strategia per far sì che il proprio personale esperto non vada via, perché ci vuole tempo per trovare nuovi dipendenti, formarli e portarli allo stesso livello. Ci sono molti dipendenti esperti che non possono lavorare 5 giorni a settimana, diminuendo la settimana lavorativa a quattro giorni, le aziende avranno la possibilità di avere maggiori possibilità di assumere qualcuno con buone competenze e mantenere i propri dipendenti”.

Tra i paesi che stanno sperimentando orari lavorativi ridotti ci sono l’Islanda, la Scozia, la Nuova Zelanda, la Svezia, la Finlandia, il Giappone e la Spagna.

Molti sono gli utenti italiani che sui social commentano la decisione giapponese con ammirazione e un pizzico di invidia. Un utente scrive: “In Italia questo è fantascienza, non accadrà mai!”.

Avrà ragione?

_____

Continua a seguirci su Facebook, su InstagramTwitter e Waveful! Ricevi tutte le notizie sul tuo cellulare iscrivendoti al canale Telegram.

Scopri gli ultimi aggiornamenti cliccando qui.

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Direttore responsabile: Maurizio Cerbone Registrazione al Tribunale di Napoli n.80 del 2009 Editore: Komunitas S.r.l.s. - P.IVA 08189981213 ROC N° 26156 del 25 gennaio 2016