Connect with us

Europa

Operato al pene cresciuto sul braccio: la storia di Malcolm MacDonald

Published

on

pene

Ricostruire il pene perduto

Malcolm MacDonald, 47enne britannico, ha vissuto un’esperienza davvero bizzarra e traumatica: in seguito a una brutta infezione al sangue, nel 2010 l’uomo ha perso il proprio pene.

I medici che lo avevano in cura, però, non si sono arresi e dopo moltissime operazioni nel 2015 ne hanno ricostruito uno nuovo utilizzando la carne del braccio del signor MacDonald.

L’intenzione degli specialisti era ovviamente quella di sistemare il genitale al posto giusto ma, come spesso accade in questo tipo di interventi, a causa della scarsa ossigenazione hanno deciso di innestarlo inizialmente sul braccio sinistro per poi sistemarlo al posto giusto in un secondo momento.

Un incubo durato anni

La situazione sarebbe dovuta essere temporanea, ma una serie di sfortunati eventi che vanno da alcuni ritardi ospedalieri allo scoppio della pandemia ha portato a rimandare l’operazione più volte. L’uomo è stato così costretto a vivere una situazione di estremo disagio per diversi anni.

Riesci a immaginare sei anni della tua vita con un pene che oscilla sul suo braccio? È stato un incubo, ma adesso non c’è più.” ha dichiarato lo sfortunato paziente.

Un’operazione complicata

La complicata operazione, che è costata 50.000 sterline ed è stata interamente coperta dal sistema sanitario nazionale, è durata ben nove ore e ha coinvolto diversi chirurghi plastici e urologi, ma è andata a buon fine. L’uomo potrà anche avere di nuovo dei rapporti sessuali completi, perché i medici sono riusciti a ricostruire un meccanismo a pompa manuale che gli consentirà di avere delle erezioni meccaniche.

Adesso Malcolm MacDonald ha di nuovo un pene funzionante al posto giusto a cui ha dato anche un nome: Jerry. “La prima cosa che ho fatto dopo l’intervento è stata guardare in basso” ha raccontato “ora mi sento di nuovo un uomo. Questo” aggiunge “potrebbe essere un punto di svolta nella mia vita.

_____

Continua a seguirci su Facebook, su InstagramTwitter e Waveful! Ricevi tutte le notizie sul tuo cellulare iscrivendoti al canale Telegram.

Scopri gli ultimi aggiornamenti cliccando qui.

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Direttore responsabile: Maurizio Cerbone Registrazione al Tribunale di Napoli n.80 del 2009 Editore: Komunitas S.r.l.s. - P.IVA 08189981213 ROC N° 26156 del 25 gennaio 2016