Connect with us

America

Biden, Trump e l’assalto a Capitol Hill.

Published

on

Biden, Trump e l’assalto a Capitol Hill: cosa significa il discorso del presidente USA.

Il presidente degli Stati Uniti, in occasione dell’anniversario, ha parlato al Congresso un anno dopo l’insurrezione del 6 gennaio 2021, accusando direttamente l’allora presidente Donald Trump: “Rimase a guardare mentre avvenivano fatti inauditi. Siamo in una battaglia tra democrazia e autocrazia: non l’ho voluta io, ma non mi tirerò indietro nel difendere l’America.”

Il presidente e la sua vice, Kamala Harris, hanno chiamato in causa direttamente l’ex presidente Trump, attribuendogli la responsabilità politica dei tumulti che causarono 5 morti e affermando che l’ex presidente «cercò di sovvertire la costituzione e il voto» perché «non sapendo perdere» ha «creato una rete di menzogne sulle elezioni».

Di fronte a una serie di bugie, Biden ha voluto ristabilire la verità dei fatti su quanto avvenuto: “Siamo al centro di una lotta tra la democrazia e l’autocrazia. Non l’ho voluta, ma non mi tirerò indietro: e non permetterò a nessuno di mettere il coltello alla gola della democrazia“, ha detto.

Pochi minuti dopo la fine del discorso, Trump ha affermato che quello di Biden è stato un «teatrino politico» per «mascherare i suoi fallimenti». Il presidente, «che sta distruggendo la nostra nazione con politiche folli di confini aperti, elezioni corrotte, disastrose politiche energetiche, mandati incostituzionali e devastanti chiusure delle scuole, ha usato oggi il mio nome per cercare di dividere ulteriormente l’America».

In realtà, e non a caso, Biden ha accusato Trump — lungo tutto il suo discorso — senza mai pronunciarne il nome.

«Oggi, un anno fa, c’è stato un attacco alla democrazia. La volontà del popolo finì sotto assalto. E la nostra costituzione fronteggiò la più grave delle minacce», aveva twittato il presidente prima di arrivare nella sala che fu teatro dell’attacco.

«Se chiudete gli occhi, e pensate a quei momenti, cosa vedete? Una torma di persone che hanno causato distruzione, portando la bandiera confederata — quella di chi voleva distruggere gli Stati Uniti — in questo edificio. Non era mai successo: è successo un anno fa, qui. Cosa non abbiamo visto? Non abbiamo visto l’intervento dell’allora presidente, che non ha fatto nulla, per ore, rimanendo seduto a guardare la televisione. Non era un gruppo di turisti: era un’insurrezione armata, di persone che volevano sovvertire il risultato delle elezioni. Questo non è rivangare il passato: è evitare che venga sepolto, è evitare che si ripeta».

Uniamoci tutti per difendere la democrazia”. Prima di Biden aveva parlato la vice Kamala Harris. “Il 6 gennaio fu un assalto alla democrazia” in cui gli assalitori “tentarono non solo di distruggere l’edificio e le vite dei parlamentari ma i valori, le idee e le istituzioni che generazioni di americani hanno conquistato e difeso col sangue“, ha detto, per poi invitare gli americani a “unirsi per difendere la democrazia“.

___

Continua a seguirci il sul nostro sito e sulla nostra pagina facebook e, per essere sempre aggiornato, iscriviti al nostro canale Telegram

Continue Reading
1 Comment

1 Comment

  1. Blogi Psychologiczne

    19 Maggio 2022 at 15:26

    Thanks a lot for writing this, it was quite helpful and showed me a ton

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Direttore responsabile: Maurizio Cerbone Registrazione al Tribunale di Napoli n.80 del 2009 Editore: Komunitas S.r.l.s. - P.IVA 08189981213 ROC N° 26156 del 25 gennaio 2016