Connect with us

Cronaca

Ventiduenne uccisa perché indossava male il velo:sui social scoppia una rivoluzione

Published

on

velo

In Iran una ragazza di ventidue anni Mahsa Amini è stata uccisa dalla polizia religiosa perché non indossava correttamente il velo.

A comunicare la notizia sono stati diversi media indipendenti iraniani.

Fermata dalla polizia perchè indossava il velo male

Secondo quanto dichiarato Mahsa mentre percorreva le strade della capitale è stata fermata dai poliziotti iraniani che l’hanno accusata di aver posto il velo sul capo in maniera errata. Così con violenza l’hanno arrestata e portata nel comando di polizia locale per sottoporla a qualche ora di “rieducazione”.

La polizia morale la massacra di botte

Qui la giovane è stata massacrata di botte e dopo essere andata in coma, è stata trasportata presso l’ospedale di Kasra a Teheran. Qualche ora dopo è deceduta.

Le autorità iraniane hanno smentito tutte le accuse e la versione dell’accaduto raccontata dai giornali dichiarando che la giovane sia in realtà morta a causa di un infarto improvviso.

Ebrahim Raisi ha ordinato l’apertura di un’ inchiesta

Per chiarire la situazione il presidente Iraniano Ebrahim Raisi ha ordinato al ministero dell’interno di aprire un’inchiesta.

Mahsa è solo una delle tante ragazze che in Iran sono state sottoposte ad atti di violenza da parte delle forze dell’ordine morali per non aver rispettato l’obbligo di coprire il capo e di indossare vestiti larghi ,istituito dopo la rivoluzione islamica del 1979  .

In seguito all’accaduto sui social sono stati tantissimi i messaggi di indignazione espressi.

Numerose le proteste sui social

Molte donne hanno pubblicato sui propri profili Instagram e Facebook video in cui bruciavano il velo e tagliavano i capelli, in segno di solidarietà verso la ventiduenne e tutte le donne che come lei sono state ingiustamente uccise.

_________

Continua a seguirci su Facebook, su InstagramTwitter e Waveful! Ricevi tutte le notizie sul tuo cellulare iscrivendoti al canale Telegram.

Scopri gli ultimi aggiornamenti cliccando qui

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Direttore responsabile: Maurizio Cerbone Registrazione al Tribunale di Napoli n.80 del 2009 Editore: Komunitas S.r.l.s. - P.IVA 08189981213 ROC N° 26156 del 25 gennaio 2016