Connect with us

Scuola & Dintorni

L’ANP sul ritorno della didattica in presenza

Published

on

Un’intervista al presidente dell’ANP tra la voglia di tornare a scuola in presenza e i problemi che ne derivano

Di Pasquale Castaldo – In questi giorni l’atteso abbandono della Dad e il ritorno alla didattica in presenza. A riguardo si è espresso il presidente dell’Associazione Nazionale Presidi, Antonello Giannelli, che intervenendo alla trasmissione Barba&Capelli su Radio Crc Targato Italia, ha chiarito alcuni punti del dibattito. Giannelli ha spiegato come l’ANP non vuole fare polemiche sul ritorno nelle scuole, tuttavia evidenzia i problemi organizzativi e di spazio che ne conseguono. Il presidente dell’associazione ha messo in risalto la trascuratezza del governo verso la scuola, un quadro sfavorevole per il nostro paese che così non valorizza il potenziale delle generazioni future. Giannelli dice: “In Italia alla scuola è destinata una percentuale di Pil inferiore della media Europea […] Si è scelto di fare economia a qualunque costo, […]La scuola è un investimento sul futuro con un impegno a lungo termine”.

Il rappresentante dei presidi poi ha spiegato : “Il personale scolastico vaccinato nelle scuole è circa del 75% a livello nazionale. Questo evita che possa presentarsi il pericolo d’infezione.” Inoltre sottolinea i punti critici della situazione attuale: i trasporti, la capienza delle aule e l’entrata a fasce. Giannelli riassume: “Poi le aule spesso non hanno la capienza sufficiente […] È sicuro che non si potrà garantire il distanziamento se si vuole il 100% di presenza”.
Il dirigente ha risposto alle parole di Miozzo consulente del Ministero dell’Istruzione: “Il distanziamento non può essere rispettato: è un fatto fisico. […]Lo scaglionamento si può fare per non caricare i mezzi pubblici ed evitare assembramenti ma vuol dire che la scuola deve stare aperta più ore […] ma resta il problema delle aule”.

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *