Connect with us

Cronaca

Reddito di Cittadinanza a familiari di camorristi, sequestrati 700mila euro

Published

on

Sequestrati 700mila euro sotto forma di Reddito di Cittadinanza, percepiti illecitamente negli ultimi due anni da circa 60 persone che risultano essere familiari di camorristi.

La somma è stata sequestrata al termine di una indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli e dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza Partenopeo, che ha eseguito 60 perquisizioni nei confronti di altrettanti nuclei familiari che avrebbero illecitamente percepito il Reddito di Cittadinanza, in quanto all’interno dei medesimi risultano soggetti condannati per il reato di associazione di tipo mafioso.

Una normativa sul Reddito di Cittadinanza richiede infatti, l’obbligo di indicare nella domanda, l’inesistenza nel proprio nucleo familiare di condannati per il reato di associazione di tipo mafioso. Il venir meno di questo requisito comporta infatti l’automatica revoca del beneficio.

Le perquisizioni e i sequestri sono stati eseguiti in diverse zone della città di Napoli, tra le quali, Miano, Scampia, Secondigliano, Soccavo, Pianura, Fuorigrotta, Poggioreale e Barra Ponticelli; e in altre località della provincia partenopea, tra cui, Ercolano, Portici, Pozzuoli, Qualiano, Melito di Napoli, Casoria e Mugnano di Napoli.

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *