Connect with us

Ambiente

Siccità: il mare è entrato nel Po per 30 km, non era mai successo

Published

on

Drammatica la situazione che stanno vivendo gran parte delle regioni della nord Italia e il Po che, nonostante le pioggia delle scorse ore, riporta ancora una situazione di allarme con l’avanzamento del mare nel delta che è arrivato a oltre 30 chilometri, quota record.

La Lombardia ha chiesto nelle scorse ore al Trentino cinque milioni di metri cubi di acqua, da prelevare dai serbatoi di malga Bissina e malga Boazzo, in alta val Daone, nelle Giudicarie, da destinare all’agricoltura. Una richiesta non di poco conto considerato il fatto che anche il Trentino sta affrontando una situazione per nulla semplice con numerosi comuni di montagna che si trovano già con diverse falde in crisi.

Le dichiarazioni del vicepresidente della Provincia di Trento

“Per quanto riguarda la richiesta che è arrivata dalla Lombardia dei cinque milioni di metri cubi da rilasciare dalla Bissinia e da Boazzo abbiamo posto il problema alla società Terna perché stiamo parlando di una riserva d’acqua per il sistema elettrico nazionale e senza la necessaria autorizzazione non possiamo fare nulla”, ha spiegato il vicepresidente della Provincia di Trento Mario Tonina.

Autorizzazione che in queste ore, spiega Tonina, sembra essere arrivata. “Terna ci ha risposto – continua il vicepresidente e assessore all’Ambiente – che proprio per la situazione di gravità che si sta registrando, ci autorizza al rilascio dell’acqua se lo riteniamo in accordo con il concessionario”.

Dobbiamo capire se, con il rilascio dei cinque milioni di metri cubi di acqua servirà ancora questa richiesta – spiega Tornina – anche perché il prefetto di Brescia si è dimostrato restio nell’abbassare i laghi. E poi, se dovessimo abbassare di un metro il lago d’Idro potrebbero crearsi delle situazione di difficoltà”.

_____

Continua a seguirci su Facebook, su InstagramTwitter e Waveful! Ricevi tutte le notizie sul tuo cellulare iscrivendoti al canale Telegram.

Scopri gli ultimi aggiornamenti cliccando qui.

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Direttore responsabile: Maurizio Cerbone Registrazione al Tribunale di Napoli n.80 del 2009 Editore: Komunitas S.r.l.s. - P.IVA 08189981213 ROC N° 26156 del 25 gennaio 2016