Connect with us

Cronaca

25enne denuncia: “Picchiata perché ho chiesto di essere pagata”

Published

on

Ci imbattiamo quotidianamente in articoli di giornale che parlano di mancanza del personale e di giovani svegliati che pur non avendo un lavoro non fanno nulla per cambiare la propria condizione. Ma cosa c’è di vero?
La verità è che spesso i giovani non sono pigri ma semplicemente stanchi di essere sfruttati e sottopagati.

Ne è esempio una giovane donna di origine nigeriana che è stata presa a calci e pugni dal datore di lavoro che non voleva pagarla per il lavoro svolto in uno stabilimento balneare di Soverato, in Calabria.

Il tutto è testimoniato da un video registrato dalla 25enne che è stato poi diffuso sui social. Nelle immagini si vede la ragazza chiedere: “Dove sono i miei soldi? Io non vado via senza i miei soldi”. Poi un uomo la spintona e tenta di rompere lo smartphone.

Sul caso indagano i carabinieri

I carabinieri della Compagnia di Soverato hanno avviato accertamenti dopo che la giovane è andata in caserma e ha riferito di essere stata aggredita fisicamente dal datore di lavoro. La ragazza non ha sporto denuncia e non è andata in ospedale ma ha voluto raccontare la sua storia in un video su Instagram diventato virale.

_____

Continua a seguirci su Facebook, su InstagramTwitter e Waveful! Ricevi tutte le notizie sul tuo cellulare iscrivendoti al canale Telegram.

Scopri gli ultimi aggiornamenti cliccando qui.

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Direttore responsabile: Maurizio Cerbone Registrazione al Tribunale di Napoli n.80 del 2009 Editore: Komunitas S.r.l.s. - P.IVA 08189981213 ROC N° 26156 del 25 gennaio 2016